Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Don E. Pocognoni” di MATELICA Sede Centrale: via E. Bellini, 14 – 62024 Matelica (MC) Tel: 0737.85491-0737.84792 – Email: mcri05000p@istruzione.it – Email Certificata: mcri05000p@pec.istruzione.it
Sito Web: ipiapocognoni.edu.it – Cod. Min. MCRI05000P – C.F. 83004090433
INDIRIZZI Industria e artigianato per il Made in Italy, Odontotecnico e Ottico - Sede centrale “Don E. POCOGNONI”, MATELICA - Codice MCRI05000P Manutenzione e assistenza tecnica - Sede associata “Gilberto ERCOLI”, CAMERINO - Codice MCRI05002R Industria e artigianato per il Made in Italy, Servizi per la sanità e l’assistenza sociale - Sede associata “ Ercole ROSA”, SAN SEVERINO MARCHE - Codice MCRI05001Q
M.O.V.E. U.P. – Mobility Opportunity of Vocational Education in eUroPe

L’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Don Enrico Pocognoni” ha sede nella città di Matelica, in provincia di Macerata, il cui contesto socio economico presenta numerose criticità, legate soprattutto all’aumento del tasso di disoccupazione in tutto il territorio regionale che negli ultimi anni è arrivato al 10,6% (Istat 2018). Ciò è dovuto, con ogni probabilità, al fatto che l’entroterra alto-maceratese ha subito pesantemente le conseguenze della recente crisi economica che ha interessato le numerose aziende del territorio. Tale situazione si rispecchia anche nel contesto scolastico dell’IPSIA “Pocognoni”, caratterizzato dalla presenza di una gran parte di studenti provenienti da famiglie in condizioni di svantaggio economico che hanno sicuramente risentito degli effetti negativi procurati dal grave sisma che ha colpito la zona nel 2016. Le conseguenze del peggioramento economico della provincia di Macerata si riflettono nella mancanza di rilevanti contributi per l’acquisizione delle competenze professionali e tecniche per gli studenti iscritti all’IPSIA “Pocognoni”.

Il progetto “M.O.V.E. U.P.” coinvolgerà 30 studenti iscritti alle classi III e IV degli indirizzi di studio “Manutenzione e Assistenza Tecnica” e “Produzioni Industriali e Artigianali” dell’IPSIA “Pocognoni” in un percorso di formazione on the job, della durata di 30 giorni, in aziende con sedi in Regno Unito, Irlanda e Germania al fine di sviluppare competenze e capacità professionali e trasversali. Gli obiettivi specifici che il progetto intende realizzare attraverso i tirocini transnazionali destinati ai discenti possono essere così sintetizzati:

  • potenziare le competenze, conoscenze e abilità degli studenti in riferimento alle figure professionali di “Operatore Meccanico”, “Operatore Elettronico” e “Operatore Elettrico”;
  • migliorare le competenze linguistiche degli studenti e sviluppare le competenze trasversali più richieste dal mercato del lavoro;
  • orientare i discenti al mondo del lavoro, con specifico riferimento alle opportunità lavorative fornite dal settore della meccanica e dell’elettronica.

Il progetto coinvolgerà, altresì, 10 docenti delle discipline linguistiche, tecniche ed umanistiche dell’IPSIA “Pocognoni” per la realizzazione di un’esperienza di job shadowing, della durata di 15 giorni, in Istituti scolastici con sedi in Finlandia e in Irlanda, sui temi dell’Alternanza scuola-lavoro, la didattica per competenze e l’orientamento professionale dei discenti.

Gli obiettivi specifici delle attività di job shadowing sono:

  • migliorare le competenze dei docenti nell’attivazione di interventi di ASL completi e coerenti con le necessità delle aziende e degli studenti;
  • sviluppare nei docenti conoscenze e capacità relative alla didattica per competenze;
  • accrescere e potenziare i percorsi d’orientamento professionale proposti dall’IPSIA “Pocognoni”;
  • permettere ai docenti di comprendere l’utilizzo degli strumenti ECVET per il riconoscimento delle esperienze di formazione professionale.

Il progetto “M.O.V.E. U.P.” è stato ideato con l’intento di produrre impatti significativi sia sui beneficiari diretti che sulle organizzazioni coinvolte. Dal punto di vista degli studenti impegnati nei tirocini all’estero, ci si auspica che al rientro in Italia il 90% abbia acquisito le competenze, conoscenze e capacità relative alle figure professionali oggetto della formazione; l’80% abbia migliorato le proprie competenze linguistiche e trasversali; il 70% avrà idee più chiare in merito alle scelte da compiere in futuro in merito al proprio posizionamento nel mercato del lavoro. Per quanto riguarda i docenti, ci si auspica che il 70%, al rientro in Italia, riuscirà ad intercettare le esigenze delle aziende del settore “Industria e Artigianato” del territorio e dare maggiore continuità agli interventi di ASL promossi dall’IPSIA “Pocognoni”; il 60% dei docenti utilizzerà strumenti di didattica per competenze all’interno dei propri percorsi curriculari e il 50% proporrà al Consiglio d’Istituto la realizzazione di attività di orientamento professionale da realizzare in orario extra-scolastico. Le competenze acquisite dagli insegnanti in mobilità e trasmesse al resto del corpo docenti produrranno impatti positivi sull’Offerta Formativa dell’IPSIA “Pocognoni”. Nello specifico si prevede: un aumento dei progetti di ASL da realizzare con le aziende del settore “Industria e Artigianato” del territorio; l’implementazione di nuovi percorsi di orientamento professionale; lo sviluppo di attività di didattica per competenze da realizzare nei laboratori scolastici; la presentazione di nuove proposte progettuali nell’ambito del Programma Erasmus+ per la formazione professionale degli studenti e dei neodiplomati; aumento del network aziendale, locale ed europeo, per lo sviluppo di collaborazioni nell’ambito della formazione professionale dei discenti.


Pubblicata il 08 ottobre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.